La corte degli Altavilla a Palermo si contraddistingueva per la mescolanza di elementi culturali di provenienza araba, greca e latina; testimonianza di questo intreccio è il famoso mantello in porpora del re Ruggero II, impreziosito con ricami in oro, perle e smalti e realizzato dall’officina reale (tiraz). Nonostante sia da considerarsi un capo di abbigliamento occidentale, il mantello del re normanno reca un programma figurativo arabo e un’iscrizione in alfabeto cufico e in lingua araba.

Clicca sull'icona della matita per vedere i dettagli dell'immagine. 

Il mantello di Ruggero II d’Altavilla, Vienna, Kunsthistorisches Museum, Schatzkammer, 1133.